Emergenza Corona Virus

In un momento così difficile per tutta la popolazione, le persone con patologie croniche si sentono ancora più deboli e sensibili alla situazione sanitaria che si sta venendo a creare a causa della diffusione del nuovo coronavirus COVID-19.

Per questo motivo abbiamo deciso di creare questa pagina, che possa essere di riferimento per le persone della nostra comunità e indirizzarle alle informazioni utili, specifiche e aggiornate, dei siti web ufficiali, Autorità Locali e della Protezione Civile.

Il problema più importante che le Autorità stanno attualmente fronteggiando è rallentare la curva di crescita del contagio per evitare la saturazione dei posti disponibili negli ospedali ed in particolare nelle terapie intensive, deputate al trattamento dei problemi respiratori provocati dalle forme più gravi del virus. Infatti, trattandosi di un virus altamente contagioso vi è il rischio concreto di arrivare ad un numero di malati superiore alle attuali disponibilità di cura degli ospedali.

Per questo motivo il primo accorgimento che ci viene richiesto per combattere il virus è di praticare il contenimento sociale,

cioè evitare assembramenti e non uscire di casa se non si hanno motivi di stretta o urgente necessità.

Condividiamo di seguito alcune considerazioni di natura generale che riteniamo utili per le persone con Sindrome di Dravet:

1. Prepararsi a gestire la febbre. E’ noto che, per le persone con sindrome di Dravet, la febbre può essere un fattore scatenante le crisi epilettiche. Per questo motivo è importante essere pronti a gestirla e assicurarsi di avere a disposizione, presso il proprio domicilio, i farmaci necessari, come prescritti dal vostro medico curante.

2. Tenere a portata di mano la documentazione clinica più recente, incluso l’elenco e posologia dei farmaci assunti da vostro figlio. Tale documentazione potrebbe essere utile in caso di necessità di ricovero, per qualsiasi motivo. Se disponibile e rilasciato dal medico, tenere a portata di mano anche il protocollo di intervento in caso di crisi prolungate.

3. Fare riferimento alle informazioni provenienti da Fonti accreditate, Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità, di seguito alcuni link utili:

4. Seguire scrupolosamente le direttive diramate dalle Autorità per contenere il contagio

Tutte le misure descritte sono importanti e devono essere adottate.

In particolare riteniamo possa essere utile richiamare la vostra attenzione sulle seguenti:

  • Restare a casa per evitare potenziali contatti con persone contagiose. Ricordiamo che, secondo le più recenti disposizioni – DPCM 9 Marzo 2020, a tutti i cittadini è richiesto di uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità. Questa precauzione è consigliabile per tutto il nucleo famigliare, ponendo attenzione anche alle persone esterne che frequentano l’abitazione in quanto potenziali veicoli di contagio. In rari casi, anche persone senza sintomi evidenti possono essere veicoli di contagio se positivi al virus.

Nei seguenti link potrete trovare:

• la direttiva del Ministro dell'interno ai Prefetti > https://bit.ly/2Q71UzU

• le regole per gli spostamenti > https://bit.ly/3aKwB5A

• il modulo di autocertifcazione https://bit.ly/2W1jWqN

 

  • Lavarsi spesso le mani, per almeno 20 secondi, secondo le istruzioni riportate a questo link https://bit.ly/3cR62hg (è preferibile asciugare le mani con salviettine di carta da gettare subito dopo in contenitore chiuso e disinfettare le mani con soluzioni alcooliche).
  • Viene raccomandato di non andare al pronto soccorso se si hanno i sintomi  . Bisogna invece chiamare il proprio medico di medicina generale o pediatra di riferimento o la guardia medica o i numeri regionali( https://bit.ly/339irZu )

 

I sintomi

“I sintomi più comuni di sono febbre, stanchezza e tosse secca. Alcuni pazienti possono presentare indolenzimento e dolori muscolari, congestione nasale, naso che cola, mal di gola o diarrea. Questi sintomi sono generalmente lievi e iniziano gradualmente. Nei casi più gravi, l'infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave…”. Tratto dal sito Ministero della Salute – 10 marzo 2020 ( https://bit.ly/336icy8 )

DISPOSIZIONI UTILI REGIONALI E NAZIONALI

Misure transitorie relative alla proroga dei piani terapeutici AIFA in tema di contenimento

e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19

In considerazione della necessità di ridurre il rischio di infezione da SARS-CoV-2 nei pazienti anziani e/o con malattie croniche, limitando l’affluenza negli ambulatori specialistici al fine di ottenere il rinnovo di piani terapeutici di medicinali soggetti a monitoraggio AIFA web-based o cartaceo, AIFA comunica le seguenti disposizioni transitorie. Tali misure saranno valide per il tempo strettamente necessario alla gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

LINK https://bit.ly/2W0P21Y

 

DECRETO Cura Italia - Congedi parentali, permessi legge 104, bonus baby-sitting per emergenza COVID-19

ORDINANZA PER PIANI TERAPEUTICI (aggiornamenti man mano che riceveremo informazioni da fonti ufficiali):

PROROGATA SCADENZA RINNOVO DOMANDA B1 - REGIONE LOMBARDIA

Scarica il comunicato in formato PDF